MUSEO VIRTUALE ASTRATTISMO E ARCHITETTURA RAZIONALISTA COMO

PROGETTO PER UNA ESPOSIZIONE A LISSONE

Giuseppe Terragni

Opera

In merito al progetto di un padiglione per un’esposizione a Lissone non esiste alcun documento, anche se sugli schizzi del 1940 appare la scritta “Esposizione di Lissone”.
In quell’anno a Lissone non vi furono particolari manifestazioni che prevedessero la costruzione di padiglioni espositivi, e l’ultima esposizione conosciuta sul territorio regionale, tenutasi nel 1939 prima della guerra, era la Settimana lissonese, esposizione di design d’interni. Il progetto potrebbe essere appunto stato realizzato per questa esposizione del 1940 poi annullata oppure un semplice esercizio progettuale.
Il padiglione espositivo era a pianta rettangolare (30 x 50 x 12 metri di altezza che si alzava fino a 14-15 metri) e vi si accedeva tramite un sistema di rampe e scale alternate disposte sul lato lungo del rettangolo; la forma esterna a semplice parallelepipedo era in netto contrasto con l’interno, molto articolato: piani sfalsati e posti obliquamente, a ricordo della struttura della casa a gradoni, spazi espositivi chiusi e spazi aperti in comunicazione, affacci, salti di quota e dislivelli. La struttura indicata nelle piante sembrerebbe essere a setti portanti, mentre dalle sezioni emerge chiaramente la struttura metallica probabilmente di futura utilizzazione in quanto, dopo la guerra, il metallo sarebbe abbondato (Ciucci, Triennale di Milano, Centro studi G. Terragni, 614; Marcianò, 275).

Scritto redatto sulla base di:

CIUCCI, Giorgio (a cura di), Giuseppe Terragni: opera completa, (con Triennale di Milano, Centro studi G. Terragni, Centro internazionale di studi di architettura Andrea Palladio), Milano: Electa, 1996
MARCIANÒ, Ada Francesca, Giuseppe Terragni opera completa 1925-1943, Roma: Officina, 1987

Geolocalizzazione

SOSTIENI MAARC

Sostieni i progetti di MADE in MAARC che promuovono, in Italia e all’estero, l’immagine di Como come una delle più importanti capitali dell’architettura moderna.
MADE in MAARC realizza le proprie iniziative grazie al lavoro volontario di soci e amici, e ai contributi e donazioni di chi ne condivide gli obiettivi.
Le donazioni sono essenziali per tutte le attività di promozione, anche a livello internazionale, del patrimonio d’arte astratta e architettura razionalista del territorio comasco MADE in MAARC ha bisogno del tuo aiuto, fai una donazione ora!
Prendi in considerazione anche l’opzione di contribuire mensilmente: aiuterai a sostenere il lavoro di MADE in MAARC per tutto l’anno.

Bonifico Bancario intestato a Associazione culturale MADE in MAARC
22100 Como – Viale Rosselli, 12
C.F.: 03463750137
Iban: IT03 K084 3010 9000 00000 262602
Cassa Rurale e Artigiana di Cantù
Filiale di Como, piazza Grimoldi, 8